MENU

Chi si affaccia per la prima volta nel mondo della fotografia si troverà di fronte ad un grande dilemma come districarsi nella scelta della prima fotocamera. L’errore comune è quello di scegliere in base al numero di megapixel e alla lunghezza dello zoom ; per quanto siano qualità da considerare non vi serviranno a fare foto migliori.

Se vuoi cominciare ad entrare nel mondo della fotografia ti servirà acquistare una macchina che ti consenta di essere creativo quindi i requisiti fondamentali sono la possibilità di impostare i valori di scatto manualmente e di salvare le foto in formato RAW (un formato non compresso , simile ad un “negativo digitale” che conserva molte più informazioni indispensabili per la post produzione rispetto al jpg).

Queste due qualità sono fondamentali , poter modificare la Priorità di tempi, impostare gli ISO e l’apertura del diaframma sono indispensabili per ogni fotografo professionista o amatore , scattare in jpg e con le impostazioni in automatico anche con la migliore delle reflex non vi darà risultati migliori di una foto fatta con un buon cellulare.

Altro aspetto determinante nella scelta della fotocamera è il budget , consiglio sempre di darsi un budget massimo e di equilibrarlo tra corpo macchina e lente.

Detto questo esistono diversi tipi di macchine fotografiche quelle che prenderemo in considerazione però sono di 4 tipi :

  • Compatte
  • Bridge
  • Mirrorless
  • Reflex

Compatte

Le macchine fotografica compatte  sono l’ideale per le foto di viaggi esistono diversi modelli da quelli punta e scatta a quelli evoluti con comandi manuali che possono scattare in raw , fino a modelli che hanno sensori full frame e lenti luminosissime , Se cercate l’estrema portabilità una compatta evoluta potrebbe fare al caso vostro , ma occhio al prezzo una fotocamera con un sensore grande e una lente luminosa può costare quanto una buona reflex o mirrorless , e non vi danno possibilità di upgrade ossia quando diventano obsolete dovete cambiarle.

 

 

 

Bridge

Le Bridge sono una via di mezzo tra le macchine compatte e le reflex, hanno comandi manuali e raw ma non hanno lenti intercambiabili ed hanno sensori più piccoli delle reflex , con un ingombro paragonabile ad una mirrorless.

 

 

Mirrorless

Sono la vera novità che ha sconvolto il mercato del 2017, Sono delle reflex senza specchio quindi con mirino elettronico, hanno obiettivi intercambiabili , dimensioni ridotte con caratteristiche simili se non superiori in alcuni casi alle Reflex. Sono le attuali regine del mercato fotografico.

 

 

 

Reflex

Le Reflex hanno scritto la storia della fotografia nonostante ancora molti professionisti le preferiscano ancora per la reattività del mirino e la qualità degli scatti hanno perso molto mercato e sembra che il mondo della fotografia professionale e amatoriale abbia virato per le ben più performanti e piccole mirrorless.
Qualsiasi tipologia scegliate ecco i parametri da prendere in considerazione nella scelta :

 

  • Dimensione del sensore
  • Megapixel
  • Sensibilità ISO
  • Lunghezza focale (in caso di zoom)
  • Apertura massima del diaframma
  • Costo

Dimensione del Sensore: più grande è il sensore maggiore sarà la quantità di luce che riuscirà a catturare a parità di tempo di scatto quindi andare su un sensore più grande è sicuramente migliore se avete intenzione di scattare foto con poca luce , occhio però al costo del corpo e pure delle lenti , più grande è il sensore e a parità di caratteristiche e maggiore normalmente è il costo.

Megapixel: sono importanti, come dice il detto, meglio abbondare ma non serve esagerare , dai 18 megapixel in su è meglio.

La sensibilità ISO: fondamentale, permetterà di scattare in condizioni di scarsa luminosità senza bisogno di aiuti esterni. Più è alto il margine degli ISO più luce riuscirà a catturare la fotocamera ma attenzione al rumore meglio vedere sempre sul web i test della tenuta ad alti iso della camera , ci sono fotocamere che arrivano a 12.800 iso ma già a 3.200 le foto sono molto rumorose (si intende la quantità di disturbi e artefatti nella foto)

Lunghezza Focale: quanta porzione di inquadratura potrà catturare l’obiettivo. Una lunghezza focale di 16 mm sarà definita grandangolare, ideale per la cattura dei paesaggi, è una composizione abbastanza larga.Una lunghezza di 200mm viene denominata tele, ideale p per catturare i dettagli nella composizione.

Apertura massima diaframma: Indica la velocità dell’obiettivo, un obiettivo veloce riuscirà a catturare maggiore quantità di luce ed è sinonimo di obiettivo luminoso. Vi consigliamo di optare sempre su un buon equilibrio tra corpo macchina e lente , magari risparmiate qualcosa sul corpo macchina ma prendete una lente luminosa un f2.8 per uno zoom e un f1.8 per una focale fissa andranno benissimo.

Costo: Il prezzo ha sempre fatto la differenza, purtroppo la fotografia è costosa e richiede qualche sacrificio ma potete fare ottime foto anche senza esagerare del resto gli strumenti principali per fare delle ottime foto sono il vostro occhio e il vostro cuore.

Comments
Add Your Comment

CLOSE